Storie di donne

Pole dance e acrobatica aerea a sessantotto anni

Pole dance. Una passione senza età. Lo dimostra Danila Torcoli, sessantotto anni, una grinta eccezionale e la voglia di migliorare sempre. Quando ho visto le sue performance e l’ho sentita dire che non bisogna mai smettere di sognare, mi sono detta: la voglio su Protagonista Donna!

Danila è un esempio meraviglioso per tutte. La sua forza di volontà e il suo cambio vita mi hanno incuriosito, ma non vi anticipo niente. Vi racconta tutto lei in questa intervista.

La vostra opinione conta per noi.
Scrivetela nei commenti.

Ma la mia vera e più grande gioia è stata capire che moltissime donne aspettavano un segno, un incoraggiamento, un messaggio forte per realizzare che non è mai troppo tardi per inseguire i propri sogni, che bisogna osare e liberarsi da inutili e nocivi preconcetti.

Danila Torcoli a Tu si que vales.

Oggi sei una pole dancer e un’esperta di acrobatica aerea, ma cosa ti ha spinto a entrare in quella classe qualche anno fa?

Sono stata letteralmente “catturata” per un errore fatale!
Otto anni fa, avevo 60 anni, e non ero contenta. Avevo problemi in famiglia, problemi di lavoro, problemi con il mio fisico che stava dando chiarissimi segni di decadenza. Un giorno ho ricevuto la notizia dell’apertura di una palestra di Pole Dance e, per un fortunatissimo errore, ho capito “Pool Dance”.

L’idea di dedicare tempo a me stessa, di sgambettare in una piscina con il nuoto sincronizzato, mi ha subito entusiasmato. Non avevo mai pensato a sport o attività fisiche prima di allora. Lavoravo tanto, senza orari, mi dedicavo alla famiglia, insomma non era stato mai il momento giusto per lo sport.

Subscribe to our newsletter!

Il giorno della presentazione alla stampa della palestra, entrai molto dubbiosa nel portone di un palazzo di ringhiera di Milano e mi
domandai dove potesse essere la piscina. La sorpresa è stata grande e piacevolissima: all’entrata c’erano le sedie per i giornalisti e un bel sipario di velluto rosso chiuso. Si aprì e vidi tanti pali.

Solo in quel momento capii il malinteso. Una bravissima pole dancer incominciò a danzare armoniosamente, eseguendo figure acrobatiche sui pali. Per me è stata una folgorazione!!!! Quello sarebbe stato il mio sport, l’inizio del mio cambiamento, la risoluzione di molti problemi!

ballare per un sogno

Hai raggiunto tanti traguardi con la pole dance. Quali sono stati quelli che ti hanno regalato più soddisfazione?

Ho avuto da subito grandi stimoli. Ho incominciato completamente ignara di tutta la preparazione che sarebbe servita per muovermi intorno e sopra un palo e, ogni lezione, imparavo qualcosa di totalmente nuovo per me, ottenevo piccolissimi miglioramenti della forma fisica, della capacità di coordinazione dei movimenti, dell’elasticità dei muscoli e della flessibilità delle articolazioni. Grande!!!!

Tutti argomenti ai quali non mi ero mai interessata.
Durante gli allenamenti ero totalmente attenta e concentrata, la mia mente si liberava da ogni problema, entravo in palestra stanca e arrabbiata e uscivo serena nella testa e leggera nel corpo. Una vera terapia!!!!

pole dance come iniziare

Ho dovuto lavorare un anno intero per riuscire a salire sul palo la mia
prima volta e questa è stata una grandissima soddisfazione. Poi, ho dovuto esercitarmi ancora due anni per riuscire a fare una bella inversione sul palo e, grazie a questa nuova abilità, realizzare altre fantastiche figure!

Ma la mia vera e più grande gioia è stata capire che moltissime donne aspettavano un segno, un incoraggiamento, un messaggio forte per realizzare che non è mai troppo tardi per inseguire i propri sogni, che bisogna osare e liberarsi da inutili e nocivi preconcetti.

cambio vita e faccio la pole dancer

È stato fondamentale che alcuni media si siano accorti del mio sforzo e mi abbiano aiutato a divulgarlo. Come stai facendo tu con la tua rivista Protagonista Donna e te ne sono molto grata.

Qual è stato il momento più difficile e quello più significativo di essere una pole dancer?

Il momento più difficile? Accettare le scarse potenzialità del mio corpo e della mia mente per affrontare uno sport così impegnativo, superarle e cercare di trarre gioia e benessere dalle piccole cose che riuscivo a fare.
Ma se hai una grandissima passione superi tutto.

Non riesci e vedi le tue compagne che ce la fanno subito? Capisci che con un po’ di tempo e di esercizio ce la puoi fare. Ti fai male? Ti rialzi e continui. Ti riempi di lividi i primi tempi che pratichi? Che importanza ha, i lividi andranno via!

pole dance

Il momento significativo per me è quello di poter fare ancora sognare molte donne, di spronarle a fare cose che le appassionino veramente, a dedicare del tempo a se stesse.

Quanto è importante non smettere di sognare anche per le donne over sessanta?

Non si deve mai smettere di sognare, a qualsiasi età e spesso ci vuole coraggio e determinazione per realizzare i propri sogni. Praticare la pole dance mi ha allargato nuove strade, nuovi orizzonti, nuovi sogni. Mi ha fatto sperare e credere e sognare di potermi avvicinare a sport aerei come il cerchio e i tessuti.

Non ho permesso che tutto ciò rimanesse solo un sogno e adesso sto impegnandomi intensamente a esercitare anche queste discipline. Anche se ho 68 anni cercherò di esaudire i miei sogni. Sempre.

personaggi femminili

So che tuo figlio è il tuo più grande fan. Chi ti ha appoggiato mentre realizzavi il tuo sogno e chi, invece, ti ha osteggiato?


Sono stata davvero fortunata: un figlio entusiasta e fiero di me e un marito che mi ammira, anche se mi raccomanda sempre di stare attenta a non farmi male e di rispettare i limiti del mio corpo.
Nessuno mi ha osteggiato, i miei veri amici sono sempre stati entusiasti di questa mia passione “tardiva”.

benessere donne over sessanta

Qual è il messaggio che vuoi trasmettere a tutte le donne?

Il tempo è la cosa più preziosa che abbiamo e lo dobbiamo investire nelle persone che amiamo, nelle cose in cui crediamo, realizzando cose, anche piccole cose, che ci sappiano rendere felici.

Questa passione mi ha fatto capire che sto portando avanti un messaggio molto importante, un messaggio che sta aiutando e aiuterà tante persone a non sottovalutare le loro capacità, la loro creatività a non arrendersi mai per la realizzazione dei propri sogni.

donne protagoniste a Protagonista Donna

Ho accettato una grande sfida e sto lottando con tenacia, anche se con fatica, perché, quando si sente che un amore è grande, si lotta per portarlo avanti, per alimentarlo, per coltivarlo per non farlo mai morire, che sia amore per una persona oppure per un sogno.

Scrivi per noi

Ogni storia può essere un esempio, se raccontata e condivisa.
Protagonista Donna

Elisabetta Valeri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *