Bellezza e benessere, Storie di donne

La vita in quarantena: 5 consigli utili per essere produttive

La quarantena è stressante e dura da affrontare. Ho pensato di tenervi compagnia suggerendovi alcuni modi per essere produttive e cercare di ripristinare ritmi quasi normali. La giornata tipo che vi propongo è divertente, stimolante e all’insegna del pensiero positivo!

Care lettrici, dall’ultima volta che ci siamo sentite sembra passata una vita, per me e per voi. Mi accompagnavate nelle mie giornate svedesi e ora siamo state tutte risucchiate in un incubo, un sogno buio e senza luce, quasi surreale.

Il nostro Paese è in ginocchio, tutto ciò che sentiamo e ascoltiamo durante le nostre giornate è la parola “virus”. Come è possibile essere arrivati a tanto? Non vi sentite, anche voi, protagoniste di un brutto film di fantascienza?

Ed ecco che le nostre avventure in giro per la Svezia hanno lasciato posto a giornate casalinghe e infinite di quarantena. Non disperiamoci, però, e troviamo un modo per rendere la nostra vita quotidiana un po’ più leggera.

Iscrivi alla newsletter gratuita!

Cerchiamo di pensare positivo, di trovare del buono in ogni piccolo gesto e di non farci prendere dall’ansia che ci circonda. Ricordiamoci che stare a casa è un dovere immenso per tutte noi per salvare la nostra bella Italia.

Prendiamo la quarantena come l’opportunità di dedicarci a qualcosa che ci piace e per cui non trovavamo mai tempo nella nostra vita passata fatta di  corse e scadenze.

Ecco i miei consigli per una giornata tipo di isolamento tra libri, fornelli e tante attività che non vedo l’ora di condividere con voi!

Mi raccomando: continuiamo a farci compagnia e, nei commenti, raccontatemi le vostre attività preferite della giornata.
Unite supereremo anche questa!

smart working come organizzarsi

1) La sveglia: cerchiamo di non oziare troppo, ma…

Nelle ultime settimane ho provato davvero a svegliarmi presto come per andare a lavorare ma… non ci sono riuscita. Lo so, lo so, il mattino ha l’oro in bocca e tutte le blogger ci stanno dicendo di svegliarci prestissimo per essere produttive.

Proprio per questo, devo ammettere, molte volte mi sono sentita persino in colpa per aver dormito fino alle 8.30! Poi, però, ho deciso di assecondare il mio corpo. Care lettrici, che questa quarantena ci serva anche per imparare ad andare “più lentamente”? Volete un consiglio?

Ristoratevi, cercate di rilassarvi il più possibile e, se proprio non riuscite a dormire un’oretta in più, allora prendetevi una piccola pausa durante il giorno (anche insieme ai vostri bambini). Imparate ad ascoltare il vostro corpo e… le vostre occhiaie!

lavorare da casa in quarantena

2)Smart working e studio in quarantena: si può fare!

Per tutte coloro che continuano a lavorare da casa, a scrivere la tesi o a studiare: credo in voi! Lo smart working non è assolutamente facile e, a volte, sorrido quando amici e amiche invidiano i freelancer perché possono scrivere dal divano.

Be’, non è proprio così! Lavorare o studiare da casa significa avere costanza, abituarsi a una routine fatta di proibizioni e tanta pazienza. Quante distrazioni possono esserci durante la giornata? Tra bambini, mariti o fidanzati, elettrodomestici sempre in funzione e cucina da pulire…

… è un vero delirio! Consiglio? Cercate di ricavare uno spazio adibito a “ufficio”. Che sia la vostra scrivania o il tavolo del cucinotto poco importa! Ciò che conta è che possiate trovare serenità e concentrazione senza cadere nel grande vortice dell’ozio e della procrastinazione (quindi divano escluso!)

E mi raccomando: fissate degli orari di lavoro ben precisi tenendo conto anche delle pause relax. Trovare un equilibrio a casa è fondamentale per poter sfruttare al meglio questa quarantena.

cose da fare a casa con i bambini

3)È ora di fare quello che abbiamo rimandato per troppo tempo!

Quante di voi hanno rimandato mille attività con la scusa “non ho mai tempo”? Tranquille, care lettrici, io sono una di voi! Dopo essere tornata dalla Svezia la mia casetta era un vero delirio: quadri ancora da appendere, mobili da montare e chi più ne ha più ne metta!

La soluzione? Iniziare a spuntare, dalla lista di cose da fare, tutto quello che avevo rimandato causa lavoro. Ed ecco che mi sono ritrovata a montare comodini con il mio fidanzato, riorganizzare la dispensa, ridipingere tavolini da esterno. E volete la verità?

È stato anche divertente staccare la spina dallo smartphone (e dallo studio). Provate a pensare come rendere la vostra casa ancora più accogliente e perché no, magari proprio coinvolgendo marito e figli.

Il lavoro di squadra è sempre più divertente e sono sicura che potrete passare del tempo di qualità con i vostri cari. Accendete Spotify in sottofondo e iniziate le vere pulizie di primavera… in compagnia!

io resto a casa e cucina

4)La cucina: sperimentiamo e condividiamo attimi di felicità anche in quarantena

Una cosa che amo tanto fare, in queste lunghe giornate, è proprio cucinare. Premessa: non sono mai stata una cuoca super dotata ma… quando mi impegno e ci metto amore, qualcosa di buono esce sempre!

Una cosa che vi consiglio e super veloce? Le torte salate! Piacciono a tutti e sono sfiziose sia durante i pasti che durante le merende. E se vi dovesse venire voglia di qualcosa di dolce da accompagnare al vostro bel caffè fumante vi consiglio una torta di soffice pan di spagna.

Ho provato anche io ed è deliziosa! La torta che ho cucinato proprio ieri è ripiena di crema, cioccolato fondente e pan di spagna al caffè! Godiamoci queste coccole quotidiane… ce le meritiamo.

outfit da quarantena

5)Non rinunciamo alla femminilità durante la quarantena

Proprio così: siete chiuse in casa e non potete uscire ma questo non vuole dire stare in pigiama tutto il giorno! Penso non ci sia cosa più triste di buttarsi giù anche fisicamente oltre che moralmente. Vivere in casa non significa rinunciare alla nostra quotidianità e alle nostre piccole grandi attenzioni femminili.

Per cui, forza e coraggio! Trucco e parrucco aspettano solo noi e vietato il pigiama dopo colazione. Sperimentiamo nuovi makeup, outfit divertenti e nuovi abbinamenti, anche se rimaniamo sedute alla scrivania di casa. Sentiamoci belle sempre (con o senza quarantena).

Scrivi per noi

Valentina Brini

6 thoughts on “La vita in quarantena: 5 consigli utili per essere produttive

  1. Io sto seguendo i tuoi consigli cara . Ne sto approfittando per fare ciò che rimandavo da tempo … Tipo finire di scrivere un mio racconto , iniziarne altri. Leggere di più,dedicarmi alla cucina .

    1. Ciao ! Trovo utilissimo questo articolo! Concordo per l’assecondare i ritmi del proprio corpo ( non sarà una mezz’ora in più a letto ad impedirci di raggiungere i nostri obiettivi).
      Vi racconto della mia quarantena ( premetto che vivo da sola) : ogni mattina qualche coccola per il mio corpo 🙂 che sia uno scrub , una maschera ecc. , colazione e lavoro di studio o aggiornamento nei settori di mio interesse , nelle micro pause piccoli lavori di casa , pranzo con eventuali prove di nuove ricette possibilmente light ? ( dato che il tempo non manca) e nel pomeriggio breve relax sbirciando instagram alla ricerca di nuovi stimoli.Riparto ri-sistemando casa e 3 volte a settimana l’allenamento che tanto adoro ,lascio che la musica rallegri la mia anima ! E la giornata passa eccome ! Tengo un piccolo “diario” della quarantena 🙂 ed un quaderno dove appunto tutte le idee nuove che vorrei sviluppare .Un’altra cosa importante ….contatto telefonicamente le persone a me care e gli amici per un piccolo conforto reciproco . Scusate se mi sono dilungata un po’. Un abbraccio a tutte

      1. Luisa grazie per il tuo commento e per aver apprezzato l’articolo e il nostro lavoro.
        Questo è il momento perfetto per aggiornarsi, seguire corsi e approfondire gli argomenti che più amiamo… tra l’altro ci sono molti corsi gratuiti al momento. Lo sai che il diario della quarantena è un ottimo modo per incanalare le emozioni in questo periodo?
        Non sai che piacere leggere la tua giornata perché è ricca di positività e coccole per te e per gli altri.
        Secondo noi è un ottimo esempio per dare spunti alle altre.
        Ah… se sei alla ricerca di profili Instagram da seguire non perderti il nostro ^-^
        @protagonistadonna

    2. Ma che bello!!! Felici di averti ispirato… poi leggere e scrivere sono terapeutici in questo momento!
      Ricordati di continuare a leggere anche noi eh ^-^

  2. In questo momento così difficile, questo articolo mi ha aiutata molto.. lavoro in smart working già da ben 2 settimane e mezzo… ma bisogna essere più produttivi e soprattutto positivi..
    Grazie mille <3

    1. Grazie Ludovica per averlo letto e apprezzato.
      Lavorare in smart working ha bisogno di grande organizzazione quindi ti auguriamo di riuscire a organizzarti, magari con qualcuno dei nostri consigli.
      Spero continuerai a seguirci e siamo positivi perché insieme riusciremo a farcela.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *