Bellezza e benessere, Storie di donne

Anice. Profumato e prezioso

L’anice è uno degli ingredienti meno usati in cucina eppure i suoi effetti benefici sono moltissimi e possono aiutare nei disturbi più comuni, come la digestione e il raffreddore.

In realtà si tratta di tre piante che sono state racchiuse sotto lo stesso nome: l’anice verde (la pimpinella anisum L.), l’anice stellato ( l’illicium verum) e l’anice pepato (xanthoxylum piperitium).

Effetti benefici dell’anice

Può essere usato sia per le sue proprietà sull’apparato respiratorio sia come coadiuvante del sistema digestivo. Come sfruttare i suoi effetti? Basta qualche seme nelle pietanze, e non solo nei dolci.

rimedi insonnia

Nell’antichità si pensava che i semini di anice sparsi sotto il cuscino potessero favorire il sonno. Fu Plinio il Vecchio a suggerire questo accorgimento. Non esistono prove in merito, ma almeno avrete una stanza super profumata!

Oltre ad aromatizzare, però, con il suo odore dolciastro, l’anice se assunto ogni tanto favorisce anche l’assorbimento degli alimenti. L’uso di questa pianta nelle ricette e all’interno dei frullati, infatti, contrasta il gonfiore addominale.

Attenzione se state seguendo un regime alimentare perché l’assunzione di anice incrementa l’appetito!

olio essenziale anice

La pianta è conosciuta anche per l’abbondanza di vitamine A, B, C e la B6, così rilevante per proteggere il sistema nervoso centrale. L’anice è anche un ottimo rimedio antiflogistico e un rinfrescante per l’alito.

Olio essenziale di anice

L’olio essenziale può essere applicato con azione antisettica. Agisce sull’attività espettorante, infatti, e possiede proprietà antivirali. Molto usato anche quando c’è necessità di un’azione spasmolitica.

In caso di tosse, raffreddore o affezione delle vie respiratorie, l’olio essenziale è un valido aiuto.

Ricette con l’anice

ricette con anice

Molto usato nei dolci e nei liquori, per il suo profumo delizioso, l’anice può essere impiegato in altre ricette in cucina. In Oriente insaporisce le carni e, a casa nostra, si usa per speziare qualche formaggio.

Qualche semino può essere aggiunto all’impasto del pane oppure dentro frullati energetici e proteici.

Controindicazioni

infuso di anice

Come per tutti gli ingredienti bisogna appurare di non avere alcuna ipersensibilità. Può causare, infatti, in alcuni pazienti rush cutanei e difficoltà respiratorie.

Le persone allergiche all’anetolo devono tenersi lontani dall’anice. Può inoltre interagire con altri farmaci e con i FANS, pertanto è bene chiedere al proprio medico curante prima di assumere prodotti che contengono anice.

Altri usi sconsigliati sono quelli in gravidanza. Attenzione anche all’effetto fotosensibilizzante dell’anice che, da solo o sommato ad altri farmaci, può indurre a scottature.

Vuoi scoprire anche le proprietà benefiche della cannella?

scrivi a protagonista donna

Ogni storia può essere un esempio, se raccontata e condivisa.
Protagonista Donna

Elisabetta Valeri

Facebook
LinkedIn
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *